Si comunica che per l’intera giornata del 27 settembre 2019 sono stati proclamati scioperi nel comparto Istruzione e Ricerca, dalle seguenti sigle sindacali:

  • SISA (Sindacato Indipendente Scuola e Ambiente): personale docente, dirigente e ata, di ruolo e precario, in Italia e all’estero con adesione della Confederazione LAS (Lavoro Ambiente Solidarietà;
  • USI – Unione sindacale Italiana fondata nel 1912: personale dipendente a tempo indeterminato, determinato e con rapporti e contratti atipici e precari (compresi ex LSU/LPU, docente, non docente del comparto scuola di ogni ordine e grado e dei servizi esternalizzati a terzi soggetti (anche gestiti da Enti Locali o amministrazioni regionali, da loro aziende pubbliche o partecipate). Allo sciopero ha aderito l’USI SURF (per i settori scuola e università);
  • COBAS – Comitati di Base della Scuola: personale docente, educativo e Ata delle scuole di ogni ordine e grado, in Italia e all’estero;
  • FLC CGIL: personale del comparto Istruzione e Ricerca e dell’area della dirigenza, docenti universitari e personale della formazione professionale;
  • USB – Unione sindacale di Base “per tutte le categorie pubbliche e private”;
  • Unicobas Scuola per la Scuola ed Università (compresi gli insegnanti universitari), per tutto il personale docente e Ata, di ruolo e non, in Italia e all’estero.

 L’azione di sciopero in questione interessa il servizio pubblico essenziale “istruzione”, di cui all’art. 1 della legge 12 giugno 1990, n. 146 e successive modifiche ed integrazioni e alle norme pattizie definite ai sensi dell’art. 2 della legge medesima, e che il diritto di sciopero va esercitato in osservanza delle regole e delle procedure fissate dalla citata normativa.

Si avvisano gli studenti e le loro famiglie che pertanto l’attività scolastica potrà subire variazioni.

 

IL Dirigente Scolastico Loana Giacalone

(1) Firma autografa sostitutiva a mezzo stampa ai sensi dell’art.3 comma 2 del D.lgs. 39/1993